Salute e sicurezza sui luoghi del lavoro, di nuovo tra le priorità del governo

Si sono da poco conclusi i tavoli di confronto che hanno visto scendere in campo il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e il Ministero della Salute. Durante questi incontri il governo italiano ha espresso la volontà di far tornare tra le sue priorità la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro. Luigi Ferrara, Presidente di Confassociazioni Sicurezza e di ANCORS – Associazione Nazionale dei Consulenti e dei Responsabili della Sicurezza sul lavoro, si è detto più che felice di questo rinnovato interesse. Un report accurato dell'evento è stato pubblicato su un prestigioso magazine dedicato al Nord Est, parte d'Italia molto interessata da questi temi.

Luigi Ferrara ha sempre cercato di fare il possibile per riuscire a contrastare gli incidenti e le morti sul posto di lavoro, un fenomeno questo che nel corso di questi ultimi anni è senza alcun dubbio diminuito ma che purtroppo per il momento non è ancora stato possibile sconfiggere del tutto. Il nord est fra l'altro è uno dei distretti dove l'attenzione su questi temi è massima. Luigi Ferrara già lo scorso aprile avevano presentato un progetto di riforma che il Ministero del Lavoro aveva accolto a braccia aperte e considerato più che apprezzabile. Finalmente sembra che proporre un intervento di riforma non sia più da considerarsi come un vero e proprio tabù, ma anzi come un’azione propositiva che consente di lavorare in sinergia. 

Con questa sinergia, diventa oggi possibile rendere ogni iter burocratico più semplice e snello e si offre la possibilità di diffondere la cultura della sicurezza a tutta la cittadinanza e della prevenzione ai lavoratori. Comunicazione sociale e aziendale possono essere migliorare in modo netto, ed è possibile anche aiutare le aziende a sfruttare al meglio i bandi e i finanziamenti che sono oggi disponibili al risguardo, molti dei quali anche a fondo perduto. È insomma possibile dare vita a tutta una serie di strumenti che possono migliorare la situazione per tutti, per le aziende, per i lavoratori, per le loro famiglie, per tutta la cittadinanza. 

Quella che Luigi Ferrara e la rete di Confassociazioni – composta da oltre 600 associazioni, da un milione di professionisti del settore e da oltre 200mila aziende – è una vera e propria battaglia che ha come obiettivo quello di riuscire a portare la sicurezza in ogni luogo di lavoro. Se questo obiettivo verrà raggiunto, sarà possibile prevenire anziché curare e sarà possibile eliminare alla radice tutti quei danni che purtroppo non possono in realtà essere curati, come le infermità permanenti e le morti sul porto di lavoro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi