Come organizzare una vacanza perfetta con il cane in Sardegna

L’estate 2020 si avvicina a grandi passi e in molti progettano già le prossime ferie al mare: a tal proposito, quindi, se anche voi state pensando di partire con fido, ecco dei preziosi suggerimenti da tenere a mente per una splendida vacanza al mare in Sardegna.

Come prenotare in un villaggio turistico per cane

Esplorare nuovi territori in compagnia del proprio amico a quattro zampe è sempre bello, specie se poi lo si può fare anche quando si parte per le vacanze estive, verso una destinazione di mare. Proprio per questo, oggi, desideriamo parlare della Sardegna e della possibilità di prenotare una camera piuttosto che un appartamento in cui vivere dei giorni rilassanti in compagnia di ogni componente della famiglia. Trovare dei villaggi turistici in Sardegna sul mare con formula all inclusive che siano in grado di ospitare pure i nostri amici pelosi non è così difficile, a patto però che ci si affidi a delle agenzie di viaggio professionali e competenti: evitate di mettervi nelle mani di persone improvvisate come consulenti per il turismo, perché potreste rischiare di rimanere delusi. Se, poi, volete prenotare un viaggio in completa autonomia dal web, vi suggeriamo di controllare sempre attentamente quello che andate a fare: leggete con attenzione che vi sia un alloggio disponibile proprio per i padroni di cane, così da poter giungere in Sardegna senza alcuna spiacevole sorpresa per voi e per il vostro animale domestico. In questa maniera, si potrà vivere serenamente la propria vacanza, portando anche il cane in spiaggia insieme con voi e in qualunque altro posto dove sia accettato.

Le spiagge da visitare con tutta la famiglia e fido

Anche in Sardegna, così come in tante altre spiagge italiane, i cani sono ammessi: infatti, è possibile trovare anche dei lidi attrezzati che consentono l’ingresso delle famiglie che viaggiano con il proprio cane. In questa maniera, tutti si possono divertire e trascorrere una splendida giornata in spiaggia, facendo anche un bel bagno nell’acqua cristallina di una delle isole più belle d’Italia. Dalla zona settentrionale fino a quella meridionale riuscirete a trovare località, dove i cani – sia di piccola taglia sia quelli di taglia grande – sono ammessi: Palau, San Teodoro, Carbonia-Iglesias, ma anche Oristano e Alghero sono solo alcune delle località, dove potrete trovare un posto ospitale per tutti i componenti della famiglia, incluso il peloso di casa. In questa maniera, il vostro cane potrà rotolarsi sulla sabbia e, perché no, entrare anche in acqua per fare un bagno o per recuperare il legnetto con cui state giocando insieme. Fate attenzione comunque a non entrare con il vostro fido nelle spiagge pubbliche dove non sono ammessi gli animali poiché si rischiano multe salate: si parla addirittura di ammende che vanno dai 100 euro sino ai 1000 euro. Dunque, è fondamentale trovare delle “dog beach” dove poter star tranquillamente in spiaggia con il proprio cane: tenete presente comunque che si tratta di un settore che è in forte crescita e, quindi, riuscirete senz’altro a soddisfare le vostre necessità e quelle del cane.

Una lunga passeggiata per le vie delle città più belle

Naturalmente, quando si parte in vacanza per la Sardegna, non bisogna limitarsi solo alle giornate trascorse in spiaggia al mare, bensì si possono pure esplorare tante località e scoprire le città più belle di questa regione. Ad esempio, Cagliari è il capoluogo dell’isola ed è una delle mete da non farsi sfuggire: qui potrete scoprire i quattro celebri quartieri storici e ammirare i palazzi nobiliari e le vie del centro storico, fermandovi pure a degustare qualche prelibatezza locale. Orgosolo è un’altra meravigliosa meta da aggiungere alla vostra lista: qui in Barbagia, vi si trovano tanti murales, dove sono raccontate le vicende di paese. Non dimentichiamoci neppure di citare la città di Alghero conosciuta pure come Riviera del Corallo per via dei suoi splendidi fondali ricchi di corallo rosso. Passeggiando per la città potrete senz’altro vedere che è ancora presente l’influenza catalana. Terminiamo il tour parlando di Santa Teresa di Gallura, un piccolo borgo accogliente che vi consentirà anche di far un’escursione verso le bocche di Bonifacio. Non vi resta che prenotare e partire per la Sardegna!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi