Compro argento: vendita dell’argento usato e possibilità di guadagno

I servizi di Compro Oro offrono ottime possibilità di guadagno attraverso la vendita di vecchi gioielli in oro e argento. Senza dubbio rappresentano l'opzione più vantaggiosa presente sul mercato, anche rispetto alle stesse gioiellerie, attività incentrate soprattutto sulla fase di vendita e che raramente accettano di acquistare oggetti usati. 

Quindi, per cogliere al meglio le opportunità dei Compro Oro e massimizzare i profitti, è meglio informarsi preventivamente e fare un'accurata scelta, così da affidarsi al negozio più adatto alle nostre esigenze.

In Italia i Compro Oro sono attività cresciute in maniera esponenziale. Anche di compro argento a Roma ne esistono davvero tanti: proprio per questo motivo è fondamentale conoscere la reputazione di ciascuno di essi, la trasparenza e l'affidabilità

Anche può sembrare un momento trascurabile, la ricerca è davvero importante: spesso, per pigrizia, capita infatti di affidarsi al primo Compro Oro che capita. Invece, tra tutte le possibilità a nostra disposizione, bisogna capire quali negozi hanno dimostrato di saper lavorare bene negli anni e hanno ricevuto dei buoni feedback da parte dei clienti. Tra questi, è fondamentale individuare i rivenditori autorizzati, professionisti seri ed esperti con una notevole conoscenza del mercato e delle quotazioni. 

Vendere l'argento: possibilità concrete di guadagno

Spesso capita di avere in casa oggetti d'argento usato che non si sa come impiegare: non è bello regalarli, ma nemmeno buttarli via. Sorge spontaneamente l'ipotesi della vendita, che può garantire il pagamento immediato e un'entrata certa, da impiegare come meglio si crede.

Come per il prezzo dell'oro, anche quello dell'argento è fissato dalla Borsa di Londra mediante un valore al grammo che varia di giorno in giorno e si riferisce all'argento puro (indicato col valore 999, cioè formato da 999 parti d’argento su 1000). In realtà, un prodotto così genuino si trova difficilmente in commercio, perché i gioielli o i serviti che utilizziamo comunemente sono lavorati insieme ad altre leghe metalliche. 

Nella valutazione dell'argento usato, oltre alle quotazioni, entrano in gioco anche altri fattori: per prima cosa l'oggetto in questione, ma anche la sua purezza e la sua quantità. Per avere consapevolezza di ciò che si sta per vendere e del suo valore potenziale, bisogna considerare anche il "futuro" del nostro argento: è un prodotto interessante, che può essere immediatamente rivenduto o sarà fuso? Nel primo caso saremo fortunati e riusciremo a massimizzare la nostra vendita, altrimenti il valore subirà un decremento di circa il 30%. 

A questo punto, ci si può recare nel Compro Orso scelto, tenendo sempre d'occhio la pesatura dell’argento. Attenzione alla cifre troppo basse, ma anche a quelle molto più alte della media, che possono rivelarsi uno specchietto per le allodole. Una volta accettato il prezzo proposto e ricevuto il pagamento, è buona abitudine richiedere una copia dell’atto di compravendita, documento in grado di giustificare la somma ricevuta.