Le regole per mantenere ben funzionante l’aspirapolvere

Alcuni elettrodomestici e dispositivi elettronici richiedono una corretta manutenzione per funzionare bene e soprattutto per vivere a lungo: scopriamo cosa fare nel caso dell’aspirapolvere.

Quando l’aspirapolvere non pulisce più bene

Come potrete ben immaginare, è importante prendersi cura del proprio aspirapolvere, in maniera tale che possa sempre funzionare in maniera efficiente tra le mura di casa. Proprio per questo, un apparecchio di questo genere deve avere tutta l’attenzione del caso: ad esempio, i sacchetti per l’aspirapolvere devono essere acquistati correttamente – perché altrimenti si rischia di non riuscire ad inserirli nell’apparecchio di pulizia – e devono essere svuotati oppure gettati con una certa regolarità. Solo in questa maniera, difatti, sarà possibile avere un flusso di aspirazione corretto e riuscirete ad eliminare tutto lo sporco dal pavimento, dal parquet, dalla moquette e dai tappeti.  Senza una regolare pulizia dei sacchetti, quindi, non potrete eseguire una corretta pulizia della vostra abitazione o del vostro ufficio! La stessa cosa accade pure con gli aspirapolveri che sono dotati di contenitore a bicchiere per lo sporco: anche in tal caso, dovrete svuotare il contenitore da tutto quello che è stato aspirato e, dopodiché, se necessario eseguire anche una pulizia più approfondita lavando il bicchiere contenitore sotto l’acqua corrente. Naturalmente, questo non è l’unica strategia di manutenzione da tenere a mente per far vivere a lungo la propria aspirapolvere: per questo motivo, vi suggeriamo di proseguire la lettura del nostro articolo, così da scoprire altri semplici mosse da fare.

Come rigenerare un filtro dell’aspirapolvere

La fase successiva per un apparecchio impeccabile prevede sempre il controllo e la pulizia del filtro dell’aspirapolvere: non tutti sanno, infatti, che questa zona dell’aspirapolvere è di grande importanza, giacché filtra per l’appunto l’aria che fuoriesce dallo stesso, trattenendo lo sporco. Quindi, possiamo dire che questo punto dell’aspirapolvere è in costante contatto con tutto lo sporco che aspiriamo come polvere, pelo di animali, capelli, ma anche piccoli oggetti che aspiriamo, senza tralasciare poi la presenza di acari ed eventuali pollini. Ad ogni modo, la pulizia del filtro dell’aspirapolvere non è difficile e chiunque può compiere quest’operazione con un po’ di pazienza. Recuperando il vostro libretto delle istruzioni vi sarà mostrato come rimuovere il vecchio filtro nella posizione attuale e come sistemarne uno nuovo: in questo modo, il filtro sarà come nuovo e sarete nuovamente in grado di ritornare a passare il vostro aspirapolvere in tutte le camere, senza buttare in giro altra aria sporca. Vi ricordiamo giustamente che in base all’utilizzo dell’aspirapolvere sarà necessario fare più frequentemente quest’operazione: ad esempio, se utilizzate quotidianamente l’apparecchio per almeno 15 minuti, potrà andar bene effettuare una manutenzione del filtro ogni 3-4 mesi. In alternativa, potrete sempre dare un’occhiata al vostro filtro e se ritenere che sia ancora pulito, eseguire una pulizia la volta successiva.

Il controllo dello stato di usura del motore dell’aspirapolvere

L’ultimo controllo che vi suggeriamo per tenere sempre sotto stretto controllo l’aspirapolvere riguarda una parte fondamentale dell’apparecchio ovvero il motore: tenere sotto osservazione questo punto dell’elettrodomestico vi consentirà di farlo funzionare sempre bene. Se avete notato un piccolo malfunzionamento del vostro aspirapolvere, il nostro suggerimento è di controllare proprio il motore! Ad esempio, se il motore non dovesse più funzionare, controllate immediatamente se le spazzole dello stesso non siano esaurite; in caso affermativo, si potranno sostituire. Al contrario se noti che sono ancora in ottimo stato, sarà necessario sostituire proprio il motore per far ritornare a funzionare il vostro dispositivo delle pulizie.  I motivi per cui potrebbe rompersi sono diversi: ad esempio, la normale usura, ma anche il passaggio di alcune micropolveri. Ad ogni modo, si potrà compiere questo gesto con un po’ di praticità, seguendo sempre le istruzioni riportate sul libretto illustrativo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi