Viaggiare low cost, 10 trucchi per spendere poco

Viaggiare low cost, 10 trucchi per spendere poco

Chi non ama viaggiare? Perdersi per mete sconosciute, visitare città nuove, ammirare culture diverse dalla propria è il sogno comune a molti di noi. Purtroppo, però, spesso a fermare i nostri desideri ci sono problemi concreti, materiali e logistici, tradotto in poche parole: viaggiare è troppo costoso! Almeno questa è la convinzione più diffusa, ma a volte ci sono dei modi per farlo spendendo poco. Vediamo assieme, quindi, 10 trucchi per spendere poco quando si viaggia.

Viaggiare low cost, le prime cinque regole

Cominciamo dalla prenotazione del viaggio, perché già da questa fase, se si vuole risparmiare, è fondamentale attenersi a delle regole precise. Innanzitutto, il primo trucco è stare attenti al giorno in cui si decide di prenotare il nostro viaggio. Secondo le ricerche, il giorno più adatto per la prenotazione è il martedì e precisamente tra le 6,30 di mattina e le 9, quando cioè i costi sono decisamente più bassi vista la poca affluenza del web. La seconda regola da tenere presente è che il mese di gennaio è quello più indicato per risparmiare in vista di una vacanza, dopo il periodo natalizio e prima delle future feste come Pasqua e i diversi ponti. Se poi, non abbiamo modo di pianificare un viaggio con largo anticipo, allora dobbiamo ricordarci il terzo trucchetto per viaggiare low cost: chiudere la nostra prenotazione 21 giorni prima del viaggio. Questo infatti viene considerato il momento perfetto per fermare il nostro volo. Ricordiamoci anche, quarto trucco, che spesso molte promozioni sono riservate alle applicazioni via mobile, quindi, con un po’ di pazienza, cerchiamo di navigare tra le offerte sia dal pc che dallo smartphone per capire cosa ci conviene fare. Quinta regola, questa riservata a chi maneggia di più la rete è di prenotare navigando in incognito, così da non mettere il motore di ricerca nella condizione di personalizzare la sua offerta sulla base del nostro profilo.

Viaggiare low cost, come gestire gli extra

Continuiamo con la nostra top ten e concentriamoci sugli extra, che sono i maggiori responsabili dell’aumento del costo di un viaggio. La sesta regola per spendere meno è di ricorrere, nel caso in cui serva, alla prenotazione anticipata di un eventuale pasto specifico in aereo, magari vegetariano o vegano. Ricordiamoci sempre che qualsiasi extra all’ultimo momento diventa carissimo! Inoltre, ecco il settimo trucchetto, cerchiamo anche di capire se l’hotel o la compagnia aerea propongono dei programmi fedeltà, così da cominciare ad accumulare punti e quindi benefit. Spesso ci sono promozioni pensate ad hoc per i clienti più affezionati. Siamo all’ottava regola per risparmiare viaggiando e, in particolare, alla prenotazione dell’hotel che andrebbe fatta last minute. Ad esempio per un viaggio nella capitale, prenotiamo il nostro hotel in via Nazionale a Roma, come il Floris Hotel, poco prima di partire e il risparmio è assicurato. Spesso, infatti, gli alberghi tendono ad abbassare un po’ i prezzi nel caso siano libere delle stanze all’ultimo minuto. Infine, le ultime due regole da tenere a mente: visto che spesso siamo quasi costretti a rilasciare le nostre informazioni anagrafiche su internet, teniamo anche presente che a volte per delle ricorrenze, come il compleanno o un anniversario, ci sono delle promozioni e quindi possiamo approfittarne. Infine, se quando arriviamo in camera abbiamo bisogno di qualche dettaglio extra magari non presente nella stanza, come un cuscino particolare o un sapone, chiediamo sempre se è previsto un costo, così da non avere sorprese quando pagheremo il conto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi