Smartphone? No grazie. Meglio il taccuino

DSCN8784

Nell’era dell’appunto digitale, c’è ancora chi racconta il mondo ad acquerello tra le pagine di un taccuino. È una tecnica nata nel Seicento sull’onda del Grand Tour, di cui oggi è un talentuoso interprete Gabriele Reina (gabrielereina.com): classe 1969, già caporedattore di FMR/Franco Maria Ricci, storico dell’arte e pittore globetrotter, fino al 15 ottobre espone alla galleria Spazio Temporaneo di Milano (via Solferino 56) una quar…
viaggi.corriere.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi