occhio ai guadagni

Se date retta alle pubblicità che circolano su internet, comprese quelle fastidiosissime che appaiono da sole indesiderate annunciando a volume altissimo che puoi guadagnare cifre astronomiche stando a casa, fare affari su internet non solo si può, ma è anche un modo redditizio di passare il vostro tempo libero. Avete mai provato a cliccare su una di queste pagine? Probabilmente no, sia per mancanza di interesse che per paura di infettare il vostro computer. Probabilmente dunque non sapete dove tutto questo voglia condurci. Ebbene, si tratta del mondo del trading online.

Come guadagnare con il trading online senza rischiare troppo 

L'idea di per sé non è tanto sbagliata, perché il trading online è davvero una grande opportunità, solo che non è per tutti. Ciò che si rischia è la perdita, e non è detto che sia piccola, ma a seconda del settore in cui decidete di investire, ad esempio il forex che usa grosse leve nelle sue operazioni, rischiate grosso. Sono tanti i piccoli investitori che tendono a fare trading online, grazie a piattaforme su internet: infondo basta veramente poco, ossia pc, connessione internet e conoscenze giuste in materia.  Per fare trading online occorre soltanto aprire un proprio conto tramite una delle molteplici società di intermediazione, o broker online, presenti sul web; un semplice passo che, una volta eseguito, permette di iniziare subito a fare investimenti in rete. La facilità con cui si può accedere a questo servizio è senza dubbio uno dei problemi di questo tipo di investimenti. Sempre più spesso, per arrotondare, ci si getta all'arrembaggio convinti che sia un gioco da ragazzi, finendo col perdere grosse somme. Vi è quindi la possibilità di guadagni così come quella di perdere tutti i soldi investiti. Bisogna approcciarsi con molta cautela a questo mondo, che può offrire senza dubbio dei vantaggi, ma può essere anche l'ennesima prova che i soldi facili non esistono. Il consiglio generale ovviamente è quello di studiare un po' prima di gettarvi nella mischia. La preparazione è la base per qualsiasi professione, e solo perché avete studiato macro economia alle superiori non vuol dire che siate pronti a fare trading., Oltre le basi, quello che consigliamo è anche lo studio di alcuni grafici che possono darvi una idea degli andamenti di mercato e ridurre notevolmente le perdite. Parliamo del grafico delle candele giapponesi, ad esempio, o qualcosa di livello superiore come le Onde di Elliot o le Bande di Bolligner.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi