Libri, gli italiani non comprano online: otto lettori su dieci scelgono ancora le librerie

Libri, gli italiani non comprano online: otto lettori su dieci scelgono ancora le librerie
Libri, gli italiani non comprano online: otto lettori su dieci scelgono ancora le librerie

in foto: La storica libreria “Lello” di Porto, Portogallo.

Otto italiani su dieci preferiscono ancora le librerie fisiche all’acquisto online. Lo spiega il rapporto dell’Osservatorio dell’Associazione Italiana Editori che, insieme a Pepe Research, ha effettuato un’indagine per testare “i gusti” dei lettori in fatto di acquisti. Emerge che la maggioranza degli italiani preferisce ancora scegliere il proprio libro fra gli scaffali di una libreria anziché dal pc. Ma l’Aie avverte, non è solo questione di “dati”: leggere è soprattutto passione.

I risultati dell’indagine sono stati presentati in occasione di “Più Libri Più Liberi”, il tradizionale appuntamento con la piccola e media editoria promosso dall’Aie, che quest’anno è giunto alla sua XVI edizione. Dal 6 al 10 dicembre, presso la suggestiva “Nuvola” di Massimiliano e Doriana Fuksas, si è parlato di mercato, cultura digitale e, ovviamente, di libri, con oltre 100 mila presenze.

E proprio i libri sono i protagonisti del rapporto diffuso dall’Aie: gli e-book, nonostante l’incremento del settore negli ultimi anni, sono ancora in fondo alla lista dei lettori italiani, i quali prediligono ancora il supporto cartaceo. Allo stesso modo l’e-commerce fatica ad affermarsi, lasciando agli acquirenti il piacere di girovagare fra gli scaffali di una libreria per scegliere un libro: la ricerca dell’Aie si è concentrata soprattutto su quest’ultimo aspetto, indagando le tendenze dei consumi culturali negli ultimi anni e i canali principali di acquisto dei libri.

Non solo dati: l’emozione di scegliere un libro

È emersa la (ancora) forte centralità della libreria fisica negli interessi dei lettori: su 4 mila persone intervistate, il 76% di chi ha letto almeno un libro nell’ultimo anno ha fatto il suo acquisto in una libreria. Otto italiani su dieci, dai giovanissimi agli adulti, preferisce recarsi di persona in un negozio per acquistare.

L’indagine ha inoltre individuato il “tipo” di libreria preferito dai lettori: il 57% sceglie prevalentemente quelle di catena nelle grandi città o nei centri commerciali, mentre il 16% si reca volentieri nelle librerie indipendenti e un buon 17% si avvicina anche alla vendita dell’usato. Circa 900 mila italiani, un 4%, dichiara di aver comprato dei libri anche in occasione dei Saloni e dei Festival letterari.

Ma, oltre ai semplici dati, l’Aie spiega come la scelta di un libro sia molto spesso legato a ragioni “emotive”: presi in prestito da amici, regalati o semplicemente “trovati” nella libreria di famiglia, molti libri circolano per i canali “non convenzionali” di distribuzione. Mentre la grande distribuzione intercetta solitamente i lettori occasionali, il lettore che sceglie questo tipo di approccio è solitamente un appassionato.

Fonte: Libri, gli italiani non comprano online: otto lettori su dieci scelgono ancora le librerie

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi