L’elettrosmog una questione di empatia.

Secondo studi interni condotti dai laboratori internazionali Daphne Lab sull’analisi del thema 09 Feng-Shui, cioè il BioMetaTest per l’analisi delle predisposizioni ambientali da elettrosmog e inquinamenti elettromagnetici correlati, è stato notato che molti dei soggetti che presentano una forte predisposizione ad esposizione da elettrosmog sono anche, sul piano psicologico, persone estremamente empatiche.

Questo meccanismo forse si può spiegare col fatto che una persona particolarmente empatica è anche soggetta ad essere “aperta” all’esterno e quindi più esposta sul piano biofisico ad elettrosmog. Questa relazione tra atteggiamento psicologico caratteriale e tendenza biofisica dell’organismo rivela ancora una volta che la mente non è assolutamente slegata dal corpo.

Forse alla base di tale legame è coinvolto l’asse PNEI Psico-Neuro-Endocrino- Immunitario secondo cui un evento psichico-caratteriale, come quello di un atteggiamento empatico di estrema apertura verso l’esterno, consentirebbe al sistema immunitario di abbattersi in alcuni punti essenziali che regolano le difese da elettrosmog. Le onde elettromagnetiche tuttavia sono una scoperta recente e pertanto il nostro sistema non ha avuto modo nei secoli di adattarsi per difendersi da attacchi ambientali da elettromagnetismo inquinante.

Daphne Lab

Gli empatici tuttavia sembrano essere più esposti a tali onde em e forse questa correlazione porterà ad una possibile terapia da attacchi da inquinamento elettromagnetico che inizierà prima con un approccio psicologico. L’equipe scientifica dei laboratori Daphne Lab propongono una via dolce nel difendersi da attacchi da elettrosmog: dieta da inquinamento elettromagnetico, fiori di Bach, e un programma ambientale, poi continue ripetizioni del BioTest  per verificare l’andamento delle predisposizioni agli inquinanti ambientali.

Purtroppo però è da dire che un soggetto empatico resterà tale per sempre e potrà solo imparare a difendersi meglio dall’ambiente esterno e dai problemi degli altri che facilmente assorbe in sé. Non potrà cambiare atteggiamento né carattere però potrà usare strategie migliori per “scaricare” e “difendersi” meglio dal mondo esterno, e forse queste strategie tutto sommato potrebbero essere usate un po’ da tutti e non solo dagli empatici.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi