Impianto solare fotovoltaico

La città del futuro è già nata, grazie all'idea e al coraggio di un imprenditore estremamente lungimirante. Dieci anni fa Syd Kitson, proprietario di un'agenzia immobiliare, acquistò parecchi lotti di terreni poco distanti della cittadina di Fort Myers, lungo la costa sud-occidentale della Florida. Adesso quegli spazi stanno dando vita alla prima città al mondo alimentata al 100% da energia solare. Non sono solo ingenue illusioni, tutt'altro: i primi 1.100 appartamenti saranno già pronti entro il 2017, e altri ancora ne verranno nei prossimi anni. Il progetto complessivo prevede infatti la costruzione di circa 19.500 appartamenti, così da creare una vera e propria città green in grado di ospitare 50.000 abitanti. Non ci saranno solo case residenziali, ovviamente, ma anche scuole, negozi, ristoranti e servizi. Insomma, un vero e proprio sogno ad occhi aperti, soprattutto per gli ambientalisti di tutto il mondo.

 

A permettere tutto questo è stata una partnership siglata da Syd Myers con la Florida Power and Light, una società di servizi energetici che ha accettato la sfida di creare il primo agglomerato urbano in totale armonia con la natura. Ovviamente ogni abitazione sarà fornita del proprio impianto solare fotovoltaico, e ognuno di questi sarà collegato ad una centrale elettrica ad energia solare da 75 megawatt. Durante la notte, o in giorni particolarmente nuvolosi, l'elettricità necessaria sarà provvisoriamente generata da una centrale a gas naturale.

 

Il prezzo degli appartamenti a Babcock Ranch – così è stata battezzata la cittadina green – si aggira tra i 200.000 e gli 800.000 dollari. La sostenibilità non sarà garantita solamente per le singole abitazioni: anche l'illuminazione stradale, per esempio, sarà alimentata da appositi pannelli solari provvisti di batteria. Pure la mobilità sarà green: l'amministrazione futura infatti incentiverà con ogni modo l'adozione di veicoli elettrici o al massimo ibridi. Oltre a questo, l'acqua utilizzata a livello sanitario – ovvero docce e lavandini – verrà riutilizzata per l'annaffiatura degli spazi verdi urbani, così da ottimizzare al meglio i consumi idrici.

 

Come si può leggere sul sito ufficiale del progetto, «Babcock Rach è un luogo dove la terra, lo stile architettonico e la città stessa lavoreranno in armonia per creare un luogo dove i vicini sono di nuovo vicini». Insieme ad un'evoluzione in campo energetico, dunque, si punta anche ad un rilancio di una socialità più salubre: Babcock Ranch «è un posto in cui vivere con passione ed energia, in grado di ispirare gli individui e le famiglie per modellare al meglio il loro futuro».

 

 

Articolo scritto in collaborazione con Savenergy

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi