Il turismo della terza età: presente e futuro

Ogni età ha le proprie gioie e i propri dolori. E' sbagliato ritenere, intorno ai 65-70 anni, di dover ridimensionare la propria vita e trascorrerla in casa. Ci sono moltissime agenzie che organizzano bellissimi tour per la terza età tenendo in considerazione tutti i bisogni e le necessità che l'età avanzata comporta.

 

Negli ultimi anni sono aumentate le agenzie che si occupano di gestire queste vacanze: sempre più infatti gli anziani che vogliono invecchiare bene e godersi una vacanza all’insegna del benessere e della serenità in località di villeggiatura.
Il fenomeno a cui si assiste è l'aumento del Turismo Assistito: ossia vacanze organizzate assistite per anziani autosufficienti e parzialmente autosufficienti in località di villeggiatura. Il soggiorno in un parco di villeggiatura può anche servire per l’attività riabilitativa, il benessere psico-fisico e anche un'occasione per fare nuove amicizie e uscire della monotonia del propria vita, trovando nuovi amici con cui interrompere la routine.

 

Esistono dei veri e propri tour, con piccole tappe previste in tempi ragionevoli. Molti di questi ad esempio si concentrano nella Capitale: il turismo religioso è molto diffuso specie nei cittadini di maggiore età. Spesso i turisti vengono alloggiati in  hotel presso la stazione Termini: questo perché il luogo è un crocevia per linee di autobus, tram, pullman, treni. Gli spostamenti così sono precisi e brevi. Da lì, è possibile raggiungere facilmente tutta la città ma anche luoghi fuori dalla Capitale: pensate alle abbazie del Lazio, che possono essere facilmente visitate. Oppure, il turismo d'arte, anche questo uno dei percorsi più battuti. Dopo aver visitato Roma, vi sono le bellissime località del Lazio ma anche delle regioni limitrofe da scoprire.

 

Il turismo del futuro

Le ricerche previsionali ci dicono che puntare su questo tipo di segmento turistico può essere un'ottima scelta. Gli anziani dal punto di vista culturale e politico saranno più potenti e più numerosi di adesso. Proprio per la tendenza dell'invecchiamento della popolazione, alcuni studiosi, anzi, ritengono che gli anziani in futuro attireranno almeno la stessa attenzione che viene oggi dedicata ai giovani ed ai loro problemi; gli anziani contribuiranno sempre di più ai consumi complessivi e le imprese saranno sempre più attente alle loro esigenze. Aumenteranno in particolare i bisogni immateriali che già ora caratterizzano buona parte degli anziani, dal bisogno di cultura, spettacoli, lettura e una maggiore  attenzione alla crescita delle relazioni interpersonali. Questa attenzione crescente porterà ovviamente ad un maggiore sviluppo del turismo della terza età: assisteremo ad ulteriori cambiamenti e profonde modifiche del modo di fare vacanza.; sempre più persone anziane considereranno la vacanza come una delle modalità per arricchirsi da un punto di vista culturale, per conoscere situazioni e culture diverse, oltre che per recuperare la propria memoria e le proprie tradizioni. Ai pacchetti tutto compreso si chiederanno più servizi attivi e sportivi e meno atteggiamenti di tutela vistosa. Relativamente alle destinazioni si prevede che aumenteranno ulteriormente le vacanze all’estero, in aereo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi