Il make up giusto per un party

Siamo state invitate a un mega party nella Capitale e non sappiamo bene quale sia il look giusto da sfoggiare? Niente paura, con qualche piccolo accorgimento e un paio di consigli ad hoc degli esperti saremo le più belle in tutte le sale per le feste a Roma. Una delle tendenze per scaldare questo gelido inverno, soprattutto a una festa, è quella di scegliere un effetto sunkissed sulla pelle. Che significa? Che il nostro viso si tingerà di un colorito dorato e naturale come se fossimo di ritorno da una indimenticabile settimana bianca. Quindi, per una serata speciale, scacco matto all’incarnato spento e grigio, seccato dal freddo invernale e via libera a un volto baciato dal sole anche se fuori c’è la neve. Come si realizza? Con bronzer e illuminanti usati in modo preciso per rendere il nostro viso splendente come appena abbronzato.

Chiaramente, uno dei rischi è quello di ottenere un effetto cerato sul viso. Occhio a evitare quindi qualsiasi stravaganza eccessiva ed esagerazione perché da un effetto baciato dal sole a uno “lampada” andata male il passo è davvero breve! Inoltre, con il pallore tipicamente invernale non dobbiamo davvero calcare la mano con illuminanti e terre altrimenti il risultato mascherone sarà inevitabile. Un vero flop! L’effetto finale dev’essere di estrema freschezza e naturalezza sul viso, grazie anche a sapienti tocchi di luce così da riscaldare l’atmosfera e la pelle per un effetto davvero glamour.

Il sunkissed sul viso è uno stile molto di tendenza e una bellissima alternativa al classico rosato bon ton. Per un’abbronzatura naturale useremo, quindi, terre, bronzer e prodotti illuminanti in polvere o crema da utilizzare moderatamente sulle guance, sugli occhi e sulle labbra. Per realizzare una finta abbronzatura invernale ci sarà di grande aiuto la terra in polvere. Con l’uso di un pennello adatto, la potremo picchiettare solo in alcuni punti del viso o dappertutto. Il consiglio degli esperti, sempre per non esagerare e particolarmente adatto anche alle meno pratiche con pennelli e polveri minerali, è di picchiettarlo sugli zigomi, sul mento e sull’attaccatura dei capelli. Sono da prediligere le texture in polvere, appunto, che ci consentano il dosaggio utile per noi. Per un risultato ancora più caldo e dorato, si può addirittura utilizzare la terra anche sugli occhi, per sottolineare lo sguardo, rendendolo più profondo.

In ogni caso, ci sono diversi metodi per ottenere un effetto sunkissed. Il primo e probabilmente più popolare è la tecnica del contouring, ormai di gran moda da altro un anno grazie alla testimonial più fedele, Kim Kardashian. In questo caso dovremo dosare bene polveri di colore diverso per creare punti di luce e di ombra, meglio utilizzare un bel tutorial se si hanno dubbi sul tema. Per un effetto abbronzatura da settimana bianca, invece, useremo il nostro bronzer su tutto il viso, dalle gote al naso fino ai capelli. Infine, per chi non volesse esagerare e preferisse un risultato più discreto, si possono scaldare solo le gote con toni aranciati, per un effetto naturalissimo, in primis per le bionde.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi