I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

Chi comincia il liceo classico si trova immediatamente davanti a una scelta importante, ovvero decidere quale dizionario di Greco antico scegliere.

Questo avviene anche per il dizionario di latino, ma si tratta di una lingua più simile all’italiano, e che magari si studia un po’ anche alle scuole medie: nel caso del greco antico, invece, la scelta avviene quasi “a scatola chiusa” da parte dello studente, che spesso non può fare altro che fidarsi delle opinioni degli altri e scegliere il dizionario di greco consigliato da qualcun’altro.

La scelta del vocabolario di greco è estremamente importante, perchè si tratta di uno strumento che ti accompagnerà per i 5 anni del liceo classico, e magari anche per l’università: è quindi fondamentale capire quali sono le differenze tra le edizioni più quotate sul mercato per scegliere quella più adatta alle proprie esigenze e abitudini.

Ecco una guida in cui proveremo a rispondere al solito dubbio “è meglio il Rocci o il GI?” e offriremo qualche opzione in più per scegliere il migliore vocabolario di greco antico per il biennio e triennio del liceo classico tra i dizionari nuovi e usati in vendita su Amazon.

Un dizionario di greco su Libraccio? Non è facile trovare vocabolari usati, perchè quasi nessuno li vende e spesso si tratta di volumi super utilizzati e molto rovinati; lo store dell’usato Amazon contiene però alcune offerte su vocabolari di greco di seconda mano, che elencheremo nel dettaglio durante il confronto tra le diverse edizioni.

I migliori vocabolari di Greco per liceo classico

Anche se sono delle lingue morte, ovvero che non vengono più parlate, il Greco e il Latino sono lingue antiche ancora studiate perchè rappresentano un elemento importantissimo della nostra storia e cultura. Dal Greco e dal Latino provengono moltissime parole che utilizziamo tutti i giorni, e di certo imparare a tradurre queste lingue è un gioco di logica, memoria e linguistica che sarà utile per tutta la vita e in differenti applicazioni.

Per poter tradurre le versioni è necessario, oltre che studiare, dotarsi di un ottimo strumento e imparare a utilizzarlo: non sono rari i casi di studenti svogliati e poco inclini allo studio, ma che grazie a una grande capacità di lettura del vocabolario riescono a tradurre in modo impeccabile.

Più che nel caso dei dizionari di inglese, francese o di altre “lingue vive”, infatti, il vocabolario di greco antico è ricchissimo di esempi, citazioni e frasi d’autore che ci aiuteranno moltissimo durante le versioni, oltre a tanti box informativi sulla cultura e la civiltà ellenica.

Rocci e GI, i migliori dizionari di greco antico

Il Rocci e il GI sono i vocabolari più quotati e più apprezzati dagli studenti e insegnanti, e per molto tempo sono state le uniche alternative sul mercato. Nonostante il tempo passi, questo duopolio resta sostanzialmente invariato, nonostante la disponibilità di altri vocabolari per principianti e per un livello più avanzato.

Sia il GI che il Rocci sono molto completi, contengono tantissime frasi d’autore e danno una panoramica esaustiva dell’evoluzione della lingua greca, che come tutte le altre lingue è cambiata molto nel tempo. Meglio scegliere il Rocci o il GI? Fino a qualche anno fa avrebbero preferito tutti il GI, perchè l’edizione precedente del Rocci era davvero difficile da leggere e consultare, ma la nuova edizione è molto più chiara e leggibile.

Il GI resta ancora più facile da consultare, ma il Rocci contiene moltissime frasi d’autore, addirittura intere versioni, però utilizza un linguaggio più difficile nella spiegazione del significato. Per chi si avvia allo studio del Greco ci sono tuttavia anche altre opzioni, pensate proprio per un avviamento allo studio di questa lingua.

Ecco un confronto tra diverse edizioni del vocabolario di Greco antico e tutte le opzioni di acquisto nuovo e usato; nel caso dei dizionari di greco l’acquisto online è molto vantaggioso, perchè permette sempre di avere uno sconto sul prezzo di copertina, o di trovare dizionari di latino e greco usati a un costo più basso.

Vocabolario di greco antico Lorenzo Rocci

I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

Lorenzo Rocci era un monaco gesuita che nel 1939 diede alle stampe la prima edizione di questo vocabolario di greco, un dizionario che negli anni è diventato un vero e proprio cult per gli studenti del liceo classico: difficile da capire, voluminoso ma completo in tutte le sue parti e ricchissimo di esempi e frasi, il Rocci ha un fascino intramontabile.

Dopo settant’anni, la Società Editrice Dante Alighieri ha rinnovato la veste grafica di questo formidabile vocabolario, che ha sempre avuto il difetto di essere poco leggibile e di aver fatto perdere tante diottrie agli studenti del liceo classico di tutte le epoche: l’edizione 2011 punta infatti a una migliore leggibilità e una maggiore facilità di consultazione del vocabolario, grazie a un layout grafico tutto nuovo.

Questo vocabolario comprende oltre 150mila parole greche con relativo significato, arricchito da moltissimi esempi e frasi d’autore, avvertimenti sugli errori più frequenti e moltissime sfumature di significato. Se prima la traduzione in italiano non era segnalata con nessuna differenza di colore o stile del testo, adesso è facile individuare le diverse possibilità di traduzione grazie all’utilizzo del grassetto.

Nonostante la semplificazione del dizionario sia per quanto riguarda la leggibilità che per il tipo di italiano utilizzato per le traduzioni (a volte risultava un po’ arcaico), il Rocci mantiene comunque la sua tipica eleganza nell’esposizione dei significati e degli esempi pratici, una vera e propria marca di stile per questo dizionario che è il vocabolario di Greco per eccellenza.

Le didascalie storico-antiquarie che caratterizzano il Rocci si ampliano con altri box e schede informative sulla morfologia e la sintassi greca, e il carattere più chiaro e leggibile rende il Rocci un dizionario più simile agli altri vocabolari sul mercato, almeno per quanto riguarda l’impaginazione e il layout visivo.

L’ultima innovazione è poi quella di aver creato una valida versione digitale, supportata da Mac e Windows. Si tratta in generale di un vocabolario che resta non di immediata consultazione, ma che sfida lo studente e lo stimola verso una conoscenza più approfondita della lingua; è ottimo sopratutto per il triennio del liceo classico. Il nuovo Rocci è disponibile nuovo, con copertina rigida e scatola protettiva, su Amazon a partire da 90,10€, su IBS da 100,70€ e su Hoepli da 106€, ma è in vendita anche usato su Amazon a partire da 67,86€.

-15%

Vocabolario di Greco GI

I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

Se il Rocci ha rappresentato da sempre l’ideale del vocabolario bello ma difficile da consultare e capire, il GI nasce con l’obiettivo di dimostrare che è possibile realizzare un buon vocabolario di Greco che sia al tempo stesso semplice da consultare e da comprendere.

Edito da Loescher e curato dal grecista Franco Montanari a partire dal 1995, il GI è particolarmente adatto per il primo biennio del liceo classico, ma può essere tranquillamente utilizzato anche al triennio grazie alla completezza ed esaustività delle parole di cui è possibile trovare la traduzione.

Il GI contiene infatti circa 140mila voci che vanno dal Greco arcaico fino alla lingua di Alessandro Magno, passando attraverso tutte le fasi e le evoluzioni che questa lingua ha vissuto; le voci più complesse, con molti significati, presentano delle tavole riassuntive del significato, utilissime per lo studente.

La veste grafica chiara e leggibile è il grande punto di forza per questo vocabolario, e lo è soprattutto per gli studenti principianti, che hanno già problemi con una nuova lingua da imparare e necessitano di uno strumento che sia loro alleato e li aiuti.

La presenza della bicromia e le parole greche colorate in azzurro permettono di visualizzare molto più facilmente il termine che stiamo cercando, e anche la separazione tra opzioni di traduzione in grassetto, citazioni in corsivo e abbreviazioni chiare migliorano la leggibilità complessiva del vocabolario.

Si tratta di uno strumento di altissima qualità, che probabilmente ha qualcosa in meno del Rocci in termini di sfumature di significato, ma che a differenza del Rocci utilizza un italiano molto più colloquiale e accessibile. Questo vocabolario comprende anche una piccola guida all’utilizzo del GI, un software scaricabile sul PC e un’app dedicata per iOS e Android.

Molte le opzioni di acquisto: il GI è in vendita nuovo con copertina rigida e custodia protettiva su Amazon a partire da 104,46€, su IBS allo stesso prezzo e su Hoepli da 109,35€, ma è disponibile anche usato su Amazon a partire da 83,09€.

-15%

Dizionario di Greco antico Zanichelli

I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

Oltre al Rocci e al Gi esistono altri due vocabolari di Greco antico più o meno completi in commercio: uno di questi è il dizionario proposto da Zanichelli, aggiornato al 2007 e giunto alla sua terza edizione.

Questo vocabolario comprende circa 40mila parole, 98mila opzioni di traduzione e oltre 37mila citazioni e frasi d’autore che aiutano a chiarire il senso delle parole in greco e a scegliere la traduzione migliore. Si tratta di un dizionario molto utile soprattutto per chi inizia il biennio del liceo classico ed è in cerca di uno strumento compatto, con una veste grafica molto chiara e facile da consultare.

L’elemento più interessante di questo vocabolario, che poi rappresenta la motivazione per cui è così adatto a un avviamento al Greco, è la grande importanza data all’etimologia e alla costruzione delle parole in greco: come per tutte le lingue straniere, anche nel caso del greco conoscere la forma delle parole aiuta ad ampliare la conoscenza della lingua e la comprensione dei testi.

Per gli anni successivi al biennio questo volume rischia di stare un po’ stretto, perchè ha circa centomila termini in meno rispetto al Rocci e al Gi, ma potrebbe anche bastare, molto dipende anche dalle esigenze degli insegnanti.

È un vocabolario che si può acquistare se si ha già un Rocci in casa, magari una vecchia edizione troppo difficile da utilizzare fin dal biennio. Il prezzo è competitivo rispetto ai due vocabolari “top” visti finora: è disponibile su Amazon a partire da 30,77€, su IBS.it allo stesso prezzo e su Hoepli da 32,22€.

-15%

Vocabolario della lingua greca

I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

Talìa Editrice propone il suo vocabolario della lingua greca, a cura di una squadra di docenti e ricercatori coordinati dalla grecista Maria Antonia Carbone. Realizzato nel 2011, questo volume si propone l’obiettivo di aiutare gli studenti, soprattutto quelli del primo biennio del liceo classico, nella comprensione del Greco offrendo loro uno strumento chiaro e facile da leggere e consultare.

Con le sue 2304 pagine, questo vocabolario è un’edizione completa di tutti i termini fondamentali per l’apprendimento del Greco a livello intermedio e avanzato; i lemmi più importanti sono completati da specchietti riassuntivi dei loro significati, le reggenze dei verbi vengono evidenziate con esempi tratti da opere letterarie ma di immediata comprensione.

Alla fine del vocabolario è presente un’appendice antiquaria, ovvero una sezione in cui vengono riportati molti dati e notizie che riguardano la cultura e la civiltà greca e che possono rappresentare un aiuto non solo per soddisfare la curiosità personale, ma anche per aiutarsi durante gli esercizi di traduzione.

Questo vocabolario è disponibile su Amazon a partire da 68,90€ , su Hoepli e su IBS.it a partire da 94€.

-27%

Dizionario di Greco antico Rocci Eisagoghè

I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

Nel 2011, contemporaneamente all’aggiornamento dell’edizione del vocabolario Lorenzo Rocci, la Società Editrice Dante Alighieri ha pubblicato anche un primo vocabolario di Greco chiamato “Eisagoghè”, utile per il primo anno del liceo al fine di prendere dimestichezza con la lingua senza farsi sovrastare da un dizionario troppo voluminoso e difficile da consultare.

Si tratta infatti di uno strumento concepito in modo da permettere allo studente di familiarizzare sia con la nuova lingua da studiare che con l’utilizzo del vocabolario, sia esso il Rocci o un’altra edizione. Snello e di facile consultazione, contiene soltanto il lessico di base, quindi è utilizzabile al massimo per il primo anno di liceo.

La veste grafica e il layout sono accattivanti e immediati da leggere, e anche il tono dell’italiano utilizzato per la spiegazione dei significati è più colloquiale e informale, in linea con la preparazione di ragazzi appena usciti dalla scuola media. Questo primo dizionario è disponibile su Amazon a partire da 17€, su IBS.it da 19€ e su Hoepli da 24€.

Primo vocabolario di Greco Antico Le Monnier

I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

Un altro primo vocabolario di greco antico in commercio è quello edito da Le Monnier, una casa editrice molto apprezzata per la qualità dei suoi testi scolastici e delle opere di consultazione.

Anche in questo caso il dizionarietto è pensato per gli studenti del primo biennio e soprattutto del primo anno di liceo classico, contiene un lessico di base con un layout immediatamente leggibile e di facile comprensione.

Le appendici e le schede grammaticali offrono un supporto allo studente che non ha ancora interiorizzato bene tutte le regole, unendo le funzionalità di un manuale a quelle di un dizionario.

Questo vocabolario edito da Le Monnier e adatto per il primo anno del liceo è in vendita su Amazon a partire da 27,45€.

-15%

Come scegliere il migliore dizionario di Greco antico

Come abbiamo visto, i dizionari di Greco antico non sono moltissimi ma hanno delle specifiche che distinguono le diverse edizioni. Ecco tutte le caratteristiche indispensabili che un buon vocabolario di Greco antico deve avere per accompagnarti negli anni del liceo classico e oltre.

Dimensioni e formato

Sia il Rocci che il GI sono dizionari completi di Greco, quindi sono caratterizzati da un grande formato con copertina rigida e da una custodia protettiva solitamente realizzata in cartone. Sono dizionari pesanti e voluminosi, ma che sarà necessario portare in classe per le versioni e i compiti scritti: la custodia serve proprio a evitare che il dizionario si rovini durante gli spostamenti.

L’edizione di Zanichelli e i primi vocabolari di Greco che abbiamo visto sono ovviamente più compatti e leggeri, ma non basteranno per tradurre le versioni di livello intermedio e avanzato. Chi ha già un dizionario di Greco in casa – magari perchè qualche parente ha frequentato il liceo classico – può scegliere di acquistare un’edizione compatta per il primo biennio, mentre chi non ha un vocabolario in casa potrebbe decidere di acquistare direttamente un dizionario grande, indispensabile per i 5 anni del liceo.

Una soluzione di compromesso può essere l’acquisto del vocabolario Rocci nell’edizione che comprende anche la Starter Edition, in modo da avere sia uno strumento utilizzabile per i primi mesi del ginnasio che un vocabolario vero e proprio, indispensabile per gli anni successivi.

Numero di parole

Sia il Rocci che il GI hanno più di centomila parole greche, anche se ovviamente non tutte sono necessarie per tradurre le versioni più semplici: già il volume di Zanichelli fa una selezione consistente, scegliendo circa 40mila lemmi da inserire all’interno del dizionario.

Il numero di parole è una caratteristica importante di ogni dizionario, ma lo è soprattutto nel caso del Greco, poichè non sono disponibili validi traduttori online che possano aiutarci con le parole che non troviamo all’interno del vocabolario. Conviene quindi investire in un’edizione grande e completa fin da subito, onde evitare di dover acquistare un altro vocabolario in corso d’opera e spendere dunque il doppio del denaro.

Aggiornamento dell’edizione

Considerato che il greco antico è una lingua morta, quindi non si evolve ai nostri giorni, la scelta di un’edizione aggiornata rispetto a una vecchia edizione non rappresenta un elemento determinante.

Che il Greco resti sempre uguale a se stesso non è poi così vero: le scoperte papirografiche, le iscrizioni e i documenti dell’antichità che ancora vengono riportati alla luce offrono nuove interpretazioni dei termini e dei loro significati, ma il Greco che si studia a scuola è abbastanza standard, quindi questa caratteristica non è essenziale per chi studia questa lingua al liceo classico.

Gli studenti universitari che scelgono un percorso legato alle Lettere Classiche dovrebbero invece acquistare un’edizione aggiornata, che tiene conto degli sviluppi in merito alla ricerca sulla lingua e sulla sua evoluzione.

Layout

Comprare un’edizione aggiornata può rappresentare un elemento importante per chi frequenta il liceo classico solo nel caso in cui l’aggiornamento riguardi non tanto il contenuto del vocabolario, quanto la sua forma.

Trattandosi di una lingua complessa, che si studia in una scuola “d’èlite”, si è sempre pensato che il vocabolario non dovesse venire incontro agli studenti, ma al contrario dovessero essere gli studenti ad adeguarsi alla complessità del dizionario.

Ai giorni nostri le cose sono molto cambiate: con l’avvento del digitale e dell’immediatezza sempre meno ragazzi sono disposti a rovinarsi la vista su caratteri illegibili e una formattazione praticamente inesistente. È per questo che anche i vocabolari più blasonati come il Rocci hanno rivoluzionato il layout dei loro volumi, introducendo il grassetto e il corsivo, proponendo degli specchietti riassuntivi per facilitare la comprensione e utilizzando un linguaggio più facile da capire.

Il nuovo Rocci è molto leggibile, e così anche il GI, che ha fatto della facilità di consultazione il suo principale punto di forza, e che tra i due è probabilmente ancora il vocabolario di Greco più chiaro e facile da analizzare.

Versione digitale

Anche il liceo classico si ammoderna e si porta al passo con i tempi: è per questo che sia il Rocci, che il GI che altri dizionari di Greco hanno introdotto una versione digitale di più tipi: inquadramento tramite codice QR, software scaricabili, app dedicate ed estensioni virtuali.

Si tratta di una caratteristica che può avere la sua importanza, ma che non rappresenta un discrimine tra una buona e una cattiva edizione.

Prezzo da nuovo e usato

Sia il Rocci che il GI hanno un costo che oscilla attorno ai cento euro: si tratta di una spesa importante, ma che viene spalmata nell’arco dei 5 anni e rappresenta in ogni caso un investimento. Il vocabolario di Greco non sempre si compra: spesso si tramanda, proprio come nel caso di un cimelio di famiglia.

Anche per questo è molto difficile trovare dei buoni dizionari di greco usati: non è comune disfarsi di un volume del genere, ma come si è visto sia il Rocci che il GI sono disponibili anche usati su Amazon.

I vocabolari di Greco sono tuttavia degli strumenti vissuti, che ci accompagnano per i 5 anni del liceo classico e quindi non saranno mai in ottime condizioni: se la differenza di prezzo è poca, è sempre conveniente acquistare un dizionario nuovo piuttosto che un volume usato.

Dove acquistare il vocabolario di Greco nuovo e usato

Il vocabolario di Greco è uno strumento necessario per chi sceglie di frequentare il liceo classico, e al pari del vocabolario di latino va scelto con cura e attenzione per evitare di fare un acquisto sbagliato e sprecare denaro.

Non si tratta di una spesa irrisoria: sia il Rocci che il GI hanno un costo che si aggira attorno ai cento euro, ma si può guardare a questa spesa come a un investimento sulla nostra cultura personale; il vocabolario, poi, si tramanda di generazione in generazione proprio come si fa per un cimelio di famiglia.

È quindi consigliabile acquistarlo nuovo, ma farlo online, soprattutto su Amazon, che propone uno sconto sui vocabolari almeno del 15%, ovvero un risparmio di decine e decine di euro.

Fonte: I migliori vocabolari di Greco antico: GI o Rocci?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi