Alimentazione dei cani: la dieta casalinga

Hai appena adottato uno dei tenerissimi cani smarriti o senza padrone ma non hai idea su come sia preferibile alimentarlo? E’ la prima volta che hai con te un dolce amico a quattro zampe ma non hai idea di che cibo dargli? Non è il momento di disperare, l’importante è essere pazienti ed avere tanta buona volontà. L’alimentazione del vostro nuovo amico può basarsi anche sulla semplice dieta casalinga, ossia un pasto che contenga al suo interno carne, come manzo, tacchino o pollo, fonti amilacee, quindi pasta o riso e infine verdure, ad esempio carote e zucchine lesse.

Informazioni utili

La dieta del cane deve essere bilanciata e corretta, altrimenti l’animale, soprattutto se non trascorre molto tempo all’aria aperta e fa lunghe passeggiate, rischia di ingrassare ed avere poi nel tempo problemi di salute. Di seguito sono illustrati alcuni suggerimenti utili per far seguire al proprio amico a quattro zampe una corretta dieta.

  • La carne, uno degli alimenti preferiti dai cani, deve essere consumata in quantità pari al riso o alla pasta, nel caso in cui le carni siano grasse, il loro contenuto deve essere minore.

  • E’ consigliabile evitare di somministrare al cane la carne di maiale cruda, che è altamente a rischio di pseudorabbia, una encefalite che può provocare la morte dell’animale.

  • I salumi possono devono essere consumati con la massima moderazione, quindi una volta ogni tanto.

  • Gli amici a quattro zampe gradiscono anche il pesce, che deve essere servito cotto, senza le lische, molto pericolose per il cane.

  • I cani generalmente gradiscono maggiormente gli alimenti umidi rispetto a quelli secchi.

  • I cuccioli di cane amano generalmente il latte, ma da adulti lo tollerano con difficoltà, il suo consumo può provocare fenomeni di diarrea.

  • La pasta e il riso devono essere molto cotti.

  • Evitare i cibi freddi o troppo caldi.

  • Moderare il consumo del fegato, alimento che i cani in genere gradiscono molto, ma che può provocare un’intossicazione da sovraccarico di vitamina A.

  • Le uova possono essere somministrate ma preferibilmente solo la parte del tuorlo.

  • Massima attenzione alle ossa del pollo, del coniglio e del maiale, sono di piccole dimensioni e possono facilmente rompersi e rischiare di far soffocare l’animale o creare danni all’apparato gastroenterico. I cani amano masticare e rosicchiare, si può soddisfare questo loro desiderio offrendogli ogni tanto un osso di bue.

  • Evitare la cioccolata, i dolci, i formaggi stagionati e gli insaccati grassi, alimenti molto deleteri per il cane.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi