Ecco i cibi da inserire nella dieta autunnale per depurare l’intestino

Ecco i cibi da inserire nella dieta autunnale per depurare l’intestino

Ripulire l’intestino durante il cambio di stagione è fondamentale per aumentare le difese immunitarie e affrontare al meglio l’autunno e l’inverno, per questo è importante portare a tavola gli alimenti giusti ricchi di vitamine, minerali, antiossidanti e fibre, soprattutto frutta e verdure come zucca, zucchine, cavolo, broccoli, ma anche melograno, mele, pere. Tutti cibi che ci aiutano e ripulire l’intestino e che non possono mancare nella nostra dieta autunnale: ideali da consumare crudi o all’interno di zuppe o salutari centrifugati. Da evitare invece i cibi ricchi di zuccheri che contribuiscono ad infiammare l’intestino e, in generale, tutti quei prodotti confezionati ricchi di farine raffinate e conservanti. Depurare l’intestino nel cambio di stagione aiuterà anche a perdere peso: in questo modo, infatti, elimineremo dal nostro organismo tutte le tossine che contribuiscono a rallentare il nostro metabolismo. Ma ecco i cibi che dobbiamo assolutamente inserire nella nostra dieta d’autunno per disintossicarci e restare in forma.

1.Cavolfiore: ricco di minerali e aiuta a combattere i disturbi intestinali.

Il cavolfiore, e in generale il cavolo, è ricco di sali minerali tra cui potassio, ferro, fosforo oltre ad acido folico e vitamina C, tutti componenti nutritivi che svolgono un’azione antinfiammatoria, antiossidante, antitumorale. Inoltre aiuta a depurare l’organismo e a rigenerare i tessuti ed è ottimo per combattere i disturbi dell’intestino: utile in caso di diarrea, infezioni intestinali, oltre a svolgere un’azione cicatrizzante che favorisce la guarigione di coliti ulcerose. Il cavolo è anche un ottimo rimineralizzante e ricostituente e lo zolfo gli conferisce un’azione disinfettante utile soprattutto per l’apparato respiratorio. Si può mangiare crudo o sotto forma di centrifugato per combattere i disturbi intestinali.

2.Cavoletti di bruxelles: antiossidanti e aiutano a prevenire il tumore al colon.

I cavoletti di Bruxelles sono ricchi di proteine, carboidrati ma soprattutto di sali minerali: rame, ferro, manganese, potassio e forforo. Aiutano a prevenire il tumore al colon, alla mammella e alla prostata in quanto contengono importanti antiossidanti come il sulforafano e i tiocianati, oltre a contenere tante vitamine, soprattutto la vitamina A, che aiuta a proteggere le mucose e la pelle, le vitamine del gruppo B e la vitamina C, antiossidante e che aiuta a proteggere l’organismo dalle infezioni, e la vitamina K utile sia per rinforzare le ossa che per prevenire la comparsa di malattie degenerative come l’Alzheimer. Aiutano inoltre a prevenire la formazione di ulcere e a combattere l’anemia. Dato l’alto contenuto di fibre, i cavoletti di Bruxelles sono consigliati anche a chi soffre di stitichezza.

3.Zucca: ricca di fibre svolge un’azione lassativa.

Tra gli alimenti che aiutano a depurare l’intestino c’è anche la zucca , alimento che, grazie alla presenza di fibre favorisce il corretto funzionamento dell’intestino: contiene inoltre una sostanza, il mannitolo, che svolge un effetto leggermente lassativo. La zucca è anche un alimento che contiene poche calorie per questo è indicato anche nelle diete ipocaloriche, oltre che essere indicata per le persone che soffrono di diabete perchè contiene pochi zuccheri. L’ideale è mangiarla sotto forma di zuppa, in questo modo riesce ad apportare benefici anche a chi soffre di colon irritabile.

4.Zucchine: contengono poche calorie e combattono la stitichezza.

Tra gli alimenti che contengono poche calorie, che non contengono grassi e che aiutano a ripulire l’intestino, ci sono anche le zucchine. Soprattutto la loro buccia è ricca di fibre, utile per la regolarità intestinale, inoltre contengono un’elevata percentuale di antiossidanti come carotenoidi e luteina che contrastano l’azione dannosa dei radicali liberi, prevenendo l’invecchiamento cellulare. Sono inoltre ricche di acqua e hanno un basso apporto calorico, inoltre hanno un alto potere saziante, per questo sono consigliate nelle diete ipocaloriche. Le zucchine sono un alimento utile anche per chi soffre di ipertensione perchè sono ricche di potassio, e sono l’ideale per chi soffre di stipsi perché svolgono un’azione lassativa che aiuta a depurare l’organismo donando anche più energia, proprietà utile nel cambio di stagione.

5.Broccoli: per prevenire i tumori e proteggere le vie respiratorie.

Nel cambio di stagione c’è un altro alimento utile per il nostro organismo, parliamo dei broccoli, altamente depurativi, inoltre contengono sulforafano, una sostanza antitumorale che aiuta a proteggere i polmoni e l’intestino. Questi deliziosi e benefici ortaggi contengono molte fibre e poche calorie e sono benefici per le vie respiratorie: per questo sono particolarmente consigliati a chi vive in città ad alto tasso d’inquinamento, aiutano infatti a proteggere i bronchi. Contengono anche molti sali minerali, oltre a vitamine del gruppo B e vitamina C che aiuta a proteggere l’organismo dai malanni di stagione e svolge un’azione antiossidante. Anche i broccoli contengono poche calorie e sono indicati nelle diete ipocaloriche.

6.Rapa: azione antinfiammatoria e diuretica.

La rapa è un alimento depurativo ricco di sali minerali e vitamine che lo rendono indicato nei periodi di stanchezza e stress, svolge anche un’azione antinfiammatoria e diuretica aiutando anche in caso di cistite. Grazie al contenuto di sostanze solforate, le rape favoriscono l’eliminazione dei muchi, aiutando ad espellerli in caso di bronchite, tosse o raffreddore. Ha un alto contenuto di acqua, circa il 90% per questo è un alimento diuretico e depurativo indicato anche per chi soffre di disturbi renali. I sali minerali, il selenio e le vitamine sono utili anche per ripulire il sangue e per combattere l’invecchiamento contrastando l’azione dannosa dei radicali liberi.

7.Patate dolci: facilitano la digestione e proteggono stomaco e intestino.

Tra gli alimenti più ricchi di fibre e di potassio c’è la patata dolce, alimento importante nel cambio di stagione, utile a depurare l’intestino e non solo. Le patate dolci contengono principalmente carboidrati e proteine oltre ad una buona quantità di magnesio e amido, che le rende facilmente digeribili. Sono un ottimo calmante per stomaco e intestino e sono molto efficaci per la cura dell’ulcera, riducendone anche il dolore, grazie all’azione antinfiammatoria, inoltre combattono la stitichezza e prevengono la costipazione apportando benefici a tutto l’apparato gastrointestinale.

8.Mele: aiutano a combattere le infiammazioni intestinali.

Oltre a proteggere l’organismo dai tumori e a prevenire l’invecchiamento precoce, grazie all’azione antiossidante, le mele sono ottime in caso di colite, infiammazioni intestinali e morbo di Crohn grazie alle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Contengono inoltre molte di fibre, presenti sia nella polpa che nella buccia, che favoriscono anche il transito intestinale evitando invece fastidiose fermentazioni. Le fibre sono utili sia per stimolare l’intestino in caso di stitichezza, che per bloccare la diarrea, un frutto quindi amico dell’intestino che non può mancare tra i super food da consumare nel cambio di stagione.

9.Pere: depurano e favoriscono la regolarità dell’intestino.

Le pere contengono sia fibre solubili che insolubili che aiutano a prevenire la stipsi favorendo il transito intestinale, inoltre aumentano il senso di sazietà e riducono l’assorbimento di grassi e zuccheri, con benefici importanti per l’organismo: aiutano a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue, tenendo sotto controllo anche l’indice glicemico. La pera contiene anche molte vitamine come la vitamina A, C ed E oltre alle vitamine del gruppo B, è inoltre ricca di calcio, favorendo così la salute delle ossa e prevenendo l’osteoporosi.

10.Melagrana: elimina le tossine e depura il sangue.

La melagrana, tipico frutto autunnale che nasce dall’albero di melograno , è un frutto ricco di nutrienti importanti per la nostra salute. Contiene sali minerali vitamina A, C, E e vitamine del gruppo B, oltre ad essere ricco di fibre. La melagrana aiuta a liberare il fegato dalle tossine e favorisce la disintossicazione e purificazione del sangue. Bere succo di melagrana ogni giorno, per un periodo di almeno 3 mesi, aiuta inoltre a fluidificare il sangue, limitando il rischio di arteriosclerosi e prevenendo malattie cardiovascolari. La presenza di potassio, acqua  acido citrico, rendono la melagrana un frutto indicato per contrastare la ritenzione idrica e per favorire il buon funzionamento dei reni. Riesce inoltre a combattere la nausea e i parassiti intestinali, oltre ad essere un ottimo rimedio contro raffreddore e influenza.

11.Papaya: favorisce la digestione ed è ricca di antiossidanti.

Tra i frutti che aiutano a ripulire l’intestino c’è anche la papaya che possiamo trovare tutto l’anno. Questo frutto contiene papaina, un enzima che favorisce la digestione e la regolarità intestinale. Le fibre contenute nella papaya aiuterebbero anche a prevenire il cancro al colon in quanto tengono lontane le tossine cancerogene dai tessuti sani. Anche l’alto contenuto di antiossidanti aiuta a prevenire i tumori e a combattere l’azione dannosa dei radicali liberi svolgendo un effetto antiage anche sulla pelle. L’azione antiossidante della papaya è potenziata nella papaya fermentata che si può assumere sotto forma di integratore: il processo di fermentazione, infatti, sviluppa al massimo le potenzialità degli enzimi contenuti nel frutto. Anche se si tratta di un integratore naturale è consiglibile assumere papaya fermentata sempre dopo consulto medico.

Fonte: Ecco i cibi da inserire nella dieta autunnale per depurare l’intestino

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi