attualita 

Verso la presentazione del Piano socio-sanitario: intervista ad Alberto Alberani (coop sociali)

Verso la presentazione del Piano socio-sanitario: intervista ad Alberto Alberani (coop sociali)

Alberani, come cooperative sociali siete soddisfatti del percorso seguito dalla Regione Emilia-Romagna per la definizione del nuovo Piano socio-sanitario?

“Quando gli assessori al Welfare Gualmini e alla Sanità Venturi lo annunciarono, ci apparve un po’ troppo veloce e “leggero” anche in termini di contenuti. A noi e al Forum del Terzo Settore non piacque e proponemmo di prendersi più tempo per coinvolgere tutti i soggetti. La richiesta è stata accolta e non può quindi che farci piacere vedere che la Regione ha colto l’occasione per fare un percorso partecipato. Le modalità utilizzate sono state importanti perché hanno favorito il confronto e creato lo spirito di squadra”.

Ritiene vi siano anche elementi di criticità?

“Dobbiamo applicare le stesse modalità partecipative alla creazione dei Piani sociali di zona, che sono stati pensati nell’altro millennio e attuati con la Legge 328 del 2000 per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali. Ora vanno aggiornati con tutti i nuovi strumenti disponibili”.

Ritiene vi sia una sufficiente copertura finanziaria per attuare tutto questo?

“Non ho avuto modo di approfondire il bilancio preventivo, ma certamente noi presidieremo in particolare il fondo per l’autosufficienza rivolto ai 25.000 disabili e anziani che ci sono in questa regione. Per ora siamo soddisfatti, anche se le risorse sono ancora inadeguate per coprire tutti i bisogni”.

Nuovi stanziamenti importanti hanno riguardato l’introduzione del Reddito di solidarietà.

“Abbiamo approvato questi finanziamenti, che arrivano a quasi 90 milioni di euro e sono molto coerenti con lo spirito del nuovo Piano fortemente connotato in chiave sociale oltre che sanitaria. La novità positiva del Piano è, a mio parere, proprio questa maggiore integrazione tra il profilo sanitario e quello del welfare”.

Fonte: Verso la presentazione del Piano socio-sanitario: intervista ad Alberto Alberani (coop sociali)

Related posts

Leave a Comment