Alla scoperta delle montagne del Tarvisiano

{CAPTION}

 

Quante sono le località turistiche italiane sia montane che balneari ancora sconosciute ai turisti, o apprezzate soltanto per alcune delle numerose attrazioni che posseggono?

Alla scoperta di luoghi meritevoli di venire visitati ed esplorati, incontriamo il Comune di Tarvisio,  una meta montana del Friuli Venezia Giulia a cui dedicare più di un weekend, soggiornando nei comodi e attrezzati locali di accoglienza e di ristoro, quali chalet e baite.

Ricercata in inverno per le piste da sci, la località offre, in primavera e in estate, agli appassionati di trekking in vacanza presso B&B Tarvisio fiabeschi itinerari attraverso sentieri immersi in un paesaggio naturale incontaminato, fra pascoli e prati profumati di erbe officinali, all’ombra dei boschi di conifere che circondano i Laghi di Fusine o tra le faggete della Sella Colrotondo e dell’Alpe del Lago.

Localizzata al centro delle Alpi Giulie, Tarvisio condivide con l’Austria e la Slovenia la cosiddetta “triplice frontiera”, punto d’incontro dei tre confini nazionali, segnato dal cippo posto in cima al Monte Forno, massiccio appartenente alle Caravanche e raggiungibile, a piedi, da Fusine in val Romana.

A bordo della telecabina in partenza da Monterosso si raggiunge, a quota 1760, il Monte Santo di Lussari da cui si gode la vista del Jof di Montasia e del Mangart, apprezzato dagli alpinisti per le possenti pareti rocciose.

Dal Lussari, partono sentieri e piste da sci, in grado di soddisfare l’esuberanza di sportivi e di bambini, numerosissimi nei B&B Tarvisio specialmente da dicembre ad aprile, periodo d’apertura delle piste Prampero e Alpe Limerza, e in agosto per il Trail Running, la tradizionale Gara Internazionale di Corsa in Montagna.

Le “sante alture”, è inoltre noto per la presenza del “Santuario dei tre popoli”, Chiesa eretta nel quattrocento nel luogo in cui venne rinvenuta una piccola statua della Madonna col Bambino, conservata nella cappella e oggetto di venerazione da parte di austriaci, italiani e sloveni e di molti devoti che scelgono mete e percorsi montani per i loro pellegrinaggi.

Da Camporosso, Cave del Predil, Coccau, Colazzo, Fusine in val Romana, Fusine Laghi, Monte Lussari, Rutte Grande, Rutte Piccolo, Sant’Antonio, frazioni e località del Comune di Tarvisio è possibile organizzare “vacanze attive” con escursioni ed itinerari appositamente organizzati dalle amministrazioni locali, in collaborazione con quelle austriache e slovene al fine di favorire lo scambio culturale fra le diverse etnie, consentire ai turisti di valicare i confini e visitare angoli di mondo diversamente proibiti ed inaccessibili.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi